BALCONI E TERRAZZI IN FIORE

PROGETTIAMO INSIEME IL TUO GIARDINO SEGRETO.
ANCHE IN CENTRO CITTÀ.

BALCONI E TERRAZZI IN FIORE

PROGETTIAMO INSIEME IL TUO GIARDINO SEGRETO.
ANCHE IN CENTRO CITTÀ.

Vivere in città non significa dover rinunciare ad uno spazio esterno fiorito.

Balconi e terrazzi possono facilmente diventare dei piccoli giardini segreti, da utilizzare come zona relax, magari per una romantica colazione nel verde, prima di iniziare una stressante giornata di lavoro.

Tutto quello di cui avrai bisogno è un minimo di organizzazione nella disposizione degli spazi e nella scelta dei fiori, in modo da avere piante rigogliose dai colori vivaci e ben armonizzati con il contesto in cui vivi.

Vediamo insieme come fare.

Innanzi tutto, organizza con cura gli spazi che hai a disposizione.

  1. Come prima cosa, definisci gli spazi che andranno destinati a piante e fiori. Se hai poco spazio a disposizione sfrutta le ringhiere del balcone, agganciandovi portavasi in ferro. Ne esistono di diverse dimensioni e colorazioni, che puoi trovare senza problemi online o in qualsiasi Brico Center. Inoltre, cosa meglio di un elegante portavasi in ferro per dare un tocco vintage al tuo balcone?
  2. Acquista i vasi che ti saranno necessari. In commercio ne esistono di infinite forme, dimensioni e colori. Il mio consiglio è quello di giocare con le dimensioni, scegliendo vasi dello stesso stile e colore, in modo da evitare l’effetto “pasticciato”. Tra i miei colori preferiti, in particolar modo se valuti di acquistare fiori dalle colorazioni molto vivaci, c’è il grigio scuro, elegante e al tempo stesso discreto. In generale parti dallo stile e dalle cromie del tuo appartamento, per acquistare vasi che ben si armonizzino con esso.

Scegli con cura i fiori da acquistare, in base a colori, esposizione e stagionalità.

Una volta organizzati gli spazi e acquistati i vasi, è giunto il momento della scelta dei fiori. In generale, i fattori più importanti da considerare sono tre:

  • Colori.
    Un balcone vivace è piacevole da vedere, ma non esagerare. Il mio consiglio è quello di non utilizzare più di tre colori, oltre al verde, in modo da creare uno spazio arioso e al tempo stesso ordinato. Scegli possibilmente colori complementari tra loro, o ancora meglio gioca di diverse sfumature dello stesso colore, in linea con le cromie utilizzate nel tuo appartamento.
  • Esposizione.
    Fiori e piante diverse necessitano di diverse esposizione alla luce per crescere forti e rigogliose. Evita piante che richiedono il pieno sole in terrazzi o balconi esposti a Nord. Non scegliere ortensie e altre fiori che amano l’ombra, se devi posizionarli in zone esposte tutto il giorno alla luce diretta del sole.
  • Stagionalità.
    Fiori diversi fioriscono in momenti diversi dell’anno. Scegliendo fiori con stagionalità differenti, e ruotando quelle piante con un ciclo vitale ridotto, avrai un balcone sempre fiorito e piacevole da ammirare.
Combinando pochi colori vivaci e intensi si possono ottenere balconi allegri e al tempo stesso eleganti.

 

In generale, tra le piante più apprezzate su terrazzi e balconi troviamo i gerani, dai colori vivaci e dalla prolungata fioritura, che si protrae fino ad ottobre, le surfinie, dai colori pastello estremamente eleganti, le verbene, particolarmente indicate per spazi esposti al sole diretto, le ortensie, ideali per balconi ombreggiati. E ovviamente le rose, tra i fiori più affascinanti in assoluto ma molto delicate e non indicate per giardinieri alle prime armi.

Sconsigliata ai giardinieri meno esperti, la rosa è senza dubbio uno dei fiori più indicati per abbellire un terrazzo.

 

Non solo fiori. Sempreverdi, rampicanti e aromatiche potranno dare un tocco in più al tuo balcone.

Ovviamente “balcone” non significa solo “fiori”.

Ad esempio puoi inserire, sulla ringhiera del tuo balcone, uno o due vasi di edera, da far scendere verso il basso per creare un piacevole gioco verticale e avere un tocco di verde tutto l’anno.

Allo stesso modo, puoi utilizzare un rampicante da far salire lungo una grata o un piccolo cespuglio sempreverde per separare il tuo spazio da quello dei tuoi vicini, ritagliandoti così un angolo intimo per i tuoi momenti di relax.

Infine, non dimenticarti di inserire nel tuo balcone qualche piantina aromatica. Origano, basilico, menta, timo e rosmarino,; oltre a creare piacevoli sfumature di verde sul tuo balcone assicureranno sapori intensi e sempre freschi sulla tua tavola!

E se il clima (e lo spazio) te lo consentono, perché non pensare ad un limone? Personalmente, li adoro: hanno fiori eleganti e profumati e frutti dal giallo intenso e vivace.

Se il clima lo consente, una pianta di limoni darà un tocco di colore al tuo balcone.

 

Progettare il proprio terrazzo o balcone può essere l’occasione giusta per creare elementi d’arredo unici.

Se sei appassionato di fai-da-tè, questa potrebbe essere l’occasione giusta per realizzare pezzi unici d’arredamento, capaci di dare una marcia in più al tuo intero appartamento.

Ad esempio, con un pallet di recupero e qualche asse puoi dar vita ad una meravigliosa fioriera verticale.

Inoltre, vecchie cassette della frutta, cestini di vimini appesi, barattoli di latta o tazze da thè possono diventare vasi e fioriere, capaci di dare un tocco unico e vintage al tuo balcone.

Vecchie cassette della frutta possono diventare fioriere vintage eleganti e uniche.

 

E tu?

Sei un esperto del giardinaggio urbano, o hai invece uno spazio esterno da valorizzare e vorresti qualche consiglio specifico?

Io sono a disposizione, scrivimi.

I consigli dell’Architetto

Image
Architetto e urbanista, sono nata a Pisticci, un piccolo paese della provincia di Matera.
Oggi, la mia professione mi permette di esprimere la mia passione verso l’ARCHITETTURA, in tutte le sue forme, dall’urbanistica all’edilizia, dal cantiere all’interior design.
Image
Architetto e urbanista, sono nata a Pisticci, un piccolo paese della provincia di Matera.
Oggi, la mia professione mi permette di esprimere la mia passione verso l’ARCHITETTURA, in tutte le sue forme, dall’urbanistica all’edilizia, dal cantiere all’interior design.

HAI DELLE DOMANDE O DELLE CURIOSITA’?

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

Domotica: una casa automatizzata
La domotica è una realtà e copre quasi ogni aspetto dell'abitare. Scopri come applicare l'automatizzazione nella tua quotidianità per rendere più efficienti le tue attività e, di conseguenza, modificare in modo significativo i tuoi consumi di elettricità, gas o acqua.

La lavanderia e come valorizzare i piccoli spazi
I piccoli spazi belli e ben organizzati possono avere un grande impatto nella qualità di vita di chi abita gli ambienti. Ecco alcune nozioni per far diventare, i piccoli spazi, nuovi punti focali della casa.

Vado a vivere in campagna
Vivere in campagna: per tanti, ai tempi di pandemia e coronavirus, un sogno. Una scelta di vita che, con qualche buon consiglio e la guida esperta di un professionista, sono sicura che sia alla portata di tutti. Scopri come, e progetta insieme a me la tua casa in campagna!

PROGETTA TU

CREA IL TUO PROGETTO SU MISURA

PROGETTA TU

CREA IL TUO PROGETTO SU MISURA

Comments
Share
Marina D'Onofrio