CAMERE E CAMERETTE A MISURA DI BIMBO

DALLA DISTRIBUZIONE DEGLI SPAZI ALLA SCELTA DI COLORI ED ELEMENTI D’ARREDO.
PROGETTIAMO INSIEME LA CAMERETTA PERFETTA.

CAMERE E CAMERETTE A MISURA DI BIMBO

DALLA DISTRIBUZIONE DEGLI SPAZI ALLA SCELTA DI COLORI ED ELEMENTI D’ARREDO.
PROGETTIAMO INSIEME LA CAMERETTA PERFETTA.

Se in famiglia c’è un nuovo arrivo in vista, o se il tuo bambino sta crescendo e stai valutando di adeguare i suoi spazi, questo è l’articolo che fa per te. Vediamo come fare a progettare la cameretta perfetta!

Innanzi tutto partiamo da un presupposto importante.

Diversamente da quel che succede “per noi adulti”, per i nostri piccoli la cameretta non è solo uno spazio dove dormire; è, invece, il primo spazio che percepiranno come “loro”, un ambiente sicuro dove riposare, ma anche imparare, giocare, esprimere la propria fantasia, vincere le prime grandi paure.

È, quindi, fondamentale realizzare, per loro, uno spazio che sia al tempo stesso stimolante e divertente, ma anche pratico, sicuro e mirato sulle loro specifiche esigenze.

Innanzi tutto, valuta con attenzione le esigenze del tuo bambino in modo da determinare in modo accurato all’interno della sua cameretta le diverse le aree funzionali.

Come abbiamo visto, il tuo bambino trascorrerà molte ore nella sua cameretta; prima di lanciarti in acquisti e decorazioni, è fondamentale che valuti con attenzione le diverse attività che vi svolgerà: il tempo dedicato al gioco, l’ora dei compiti, la lettura e i momenti della giornata in cui vive in modo attivo la sua stanza.

Se i tuoi bambini hanno particolare propensione verso l’arte e il disegno, dovrai pensare a spazi dove possano dare libero sfogo alla loro creatività.

 

Una volta che avrai messo insieme tutte queste informazioni, potrai iniziare a valutare la distribuzione dei vari spazi, sia per rispondere agli aspetti funzionali della stanza, sia per dare modo a lui di esprimere la sua creatività e la sua individualità.

Ovviamente la cameretta risulterà tanto più funzionale quanto più gli spazi saranno organizzati in modo “flessibile”, accompagnando il tuo bambino nel suo percorso di crescita e nella naturale evoluzione dei suoi bisogni.

Vai qui per leggere un approfondimento sulle aree funzionali necessarie nelle principali fasi della crescita del tuo bimbo.

Una volta definiti i vari spazi, è il momento di passare alla scelta dei colori.

Camerette, colori e texture non rispondono solo a gusti estetici; sono, invece, aspetti fondamentali per la creazione di uno spazio accogliente e, al tempo stesso, stimolante.

Molto spesso la scelta ricade su toni neutri, su colori pastello come il giallo paglierino, il rosa confetto o il celeste. Ma sono davvero la scelta migliore?

Ovviamente questa scelta non può prescindere dall’età del tuo bambino. Prima dell’anno sarà opportuno valutare tinte e accostamenti cromatici che stimolino la sua visione e lo aiutino ad imparare a distinguere forme e colori.

Come forse avrai avuto modo di vedere, nelle prime fasi della vita, i neonati sono fortemente stimolati ed attratti da accostamenti di colori forti e decisi.

Da architetto, il mio suggerimento è quindi quello di dare libero sfogo alla fantasia, utilizzando grandi texture (particolarmente indicati sono righe e pois) e coppie di colori vibranti e contrastanti tra loro (bianco e blu, rosa cipria e grigio, terracotta e avorio).

Per una bambina, sono particolarmente indicati abbinamenti di rosa e grigio.

 

Se il tuo bambino è più grande, invece, vorrà giustamente esprimere la propria personalità; il mio consiglio è quindi quello di dare ascolto ai suoi gusti e alle sue passioni, per creare uno spazio che davvero lo rappresenti e che senta come “suo”.

Puoi quindi valutare se ambientare la cameretta nel profondo della jungla, piuttosto che tra le onde del mare o in un castello incantato. Anche in questo caso potete tranquillamente utilizzare tonalità vivaci; fate attenzione, però, a colori eccessivamente saturi. Il suo regno dovrà essere rilassante, oltre che stimolante!

 

Texture a pois e tonalità dell’azzurro potranno trasformare la cameretta del tuo bimbo in un veliero.

 

Ecco alcuni semplici consigli che ti aiuteranno a creare una stanza unica per il tuo piccolo:

  • come prima cosa, decidi il colore predominante; non avere paura di osare con una tonalità diversa dai soliti cliché, ed applicala alla parete a cui vuoi dare più risalto (in generale, ti consiglio una parete senza finestre e alla quale non vengano addossati armadi troppo alti);
  • al colore scelto, affiancane uno secondario in modo da “alleggerire” l’effetto finale, che potrebbe sennò risultare eccessivamente carico (e poco rilassante); il mio consiglio in questo caso è quello di utilizzare toni neutri, dal bianco al panna a colori pastello, da stendere su tutte le altre pareti della stanza;
  • definisci una texture, che al tempo stesso crei stimoli visivi e contribuisca a costruire l’ambientazione che hai scelto di ricreare. Facilmente realizzabili sono le righe e i pois; altrimenti, un consiglio pratico è quello di utilizzare stencil, facilmente acquistabili online e nei negozi specializzati in vernici e decorazioni.
Stencil e un po’ di fantasia potranno facilmente dare vita a un albero nella stanza!

 

A questo punto, il tocco finale sono i complementi d’arredo, ovviamente da valutare nell’utilizzo e nei colori, in base all’età del tuo bambino, e al tema generale: ti aiuteranno a “costruire” lo spazio che hai pensato. La tua cameretta è pronta!

E se hai bisogno di un aiuto, sono qui a tua disposizione.

I consigli dell’Architetto

Image
Architetto e urbanista, sono nata a Pisticci, un piccolo paese della provincia di Matera.
Oggi, la mia professione mi permette di esprimere la mia passione verso l’ARCHITETTURA, in tutte le sue forme, dall’urbanistica all’edilizia, dal cantiere all’interior design.
Image
Architetto e urbanista, sono nata a Pisticci, un piccolo paese della provincia di Matera.
Oggi, la mia professione mi permette di esprimere la mia passione verso l’ARCHITETTURA, in tutte le sue forme, dall’urbanistica all’edilizia, dal cantiere all’interior design.

HAI DELLE DOMANDE O DELLE CURIOSITA’?

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

Vado a vivere in campagna
Vivere in campagna: per tanti, ai tempi di pandemia e coronavirus, un sogno. Una scelta di vita che, con qualche buon consiglio e la guida esperta di un professionista, sono sicura che sia alla portata di tutti. Scopri come, e progetta insieme a me la tua casa in campagna!

Luce e design: arredare con la luce
La luce riveste un ruolo fondamentale in Architettura: è indispensabile per due motivi. Il primo è legato all’utilità, poiché deve soddisfare precise necessità di potenza, dislocazione e sicurezza dei luoghi; il secondo estetico, essendo l’unica responsabile dell’atmosfera dei luoghi. Installare la giusta luce nel giusto posto può fare la differenza. Scopriamo insieme come fare.

Rivestire per arredare (e decorare): la boiserie
Molto popolare nella Francia del XVI e del XVII secolo, la boiserie sta oggi riscoprendo una seconda giovinezza, grazie a un impiego sempre più diffuso come vero e proprio elemento d'arredo, capace di conferire stile e personalità agli ambienti in cui viene utilizzato. Scopriamone insieme pro e contro.

PROGETTA TU

CREA IL TUO PROGETTO SU MISURA

PROGETTA TU

CREA IL TUO PROGETTO SU MISURA

Comments
Share
Marina D'Onofrio