COME POSARE UN PAVIMENTO IN LAMINATO

FAI DA TE SENZA STRESS.
GUIDA PRATICA ALLA POSA DI UNA PAVIMENTAZIONE IN LAMINATO.

COME POSARE UN PAVIMENTO IN LAMINATO

FAI DA TE SENZA STRESS.
GUIDA PRATICA ALLA POSA DI UNA PAVIMENTAZIONE IN LAMINATO.

Tra le varie tipologie di pavimentazione esistenti oggi sul mercato, il laminato rappresenta sicuramente una delle più apprezzate per la sua resistenza e facilità di manutenzione.

Esteticamente simile al legno nella resa e nelle tonalità, non subisce, però, l’attacco delle termiti e, grazie al sistema ad incastro, è sicuramente più facile da posare in completa autonomia.

Vediamo insieme come!

Image icon

LASCIA ACCLIMATARE LE ASSI E PREPARA CON CURA IL PAVIMENTO SU CUI VUOI POSARLE.

  • Lascia acclimatare per almeno 48 ore i pannelli nella stanza dove dovrai posarli; sistema i pacchi ancora chiusi in posizione orizzontale sul pavimento, e abbi cura che la stanza non abbia una temperatura inferiore ai 18 °C e che l’umidità non superi il 70%.
  • Pulisci con cura il pavimento e presta attenzione che non vi siano zone con umidità residua. Allo stesso tempo, con una riga valuta che non vi siano irregolarità nel fondo e, con l’aiuto di stucco o di una pasta livellante, pareggia i dislivelli.
  • Se il locale è particolarmente freddo o se presenta un riscaldamento ad acqua, puoi posare uno strato isolante per proteggere il laminato dall’umidità. Fai sporgere il foglio di barriera al vapore dalle pareti di circa 10 cm; i vari fogli devono essere sovrapposti (circa 20 cm di sovrapposizione tra i vari fogli), e sopra di esso posa con cura il rivestimento isolante.

Con un seghetto alternativo puoi facilmente tagliare il laminato in modo da avere le assi della dimensione a te necessaria.
Image icon

PARTENDO DALLA PRIMA FILA, PROCEDI CON LA POSA DEL LAMINATO.

Quando posi un laminato, tieni presente che questo, a seconda dell’umidità e della temperatura della stanza, nel tempo tenderà a spostarsi o a gonfiarsi leggermente. Per evitare che le assi tendano a sollevarsi, mantieni sempre una distanza di 10-15 mm tra i bordi degli assi, le pareti e i pilastri della stanza. Puoi usare dei distanziatori per essere sicuro di mantenere sempre le spaziature corrette.

  • Come prima cosa procedi a posare la prima fila di laminato, avendo cura di tagliare, con una sega circolare da tavolo o un seghetto alternativo, la linguetta e la scanalatura che andranno verso la parete; ti consiglio di iniziare dal lato lungo, in direzione parallela a quella con cui la luce entra nel locale. Quasi sicuramente, l’ultimo pannello della fila andrà tagliato. Segna con attenzione, con l’aiuto di una matita, la linea di taglio, tenendo conto delle spaziature da mantenere da pareti e pilastri, e procedi al taglio con una sega alternativa o una sega circolare.
  • Procedi a posare le restanti file, fino a coprire l’intera superficie della stanza. Il sistema a incastro è particolarmente semplice. Tutto quello che devi fare è posare le assi una a fianco dell’altra nella posizione desiderata, e quindi unirle utilizzando un martello o un ceppo da battitura. Uniscile prima sul lato lungo, e in seguito su quello corto; bada che non rimangano fessure tra le varie assi, in modo da non compromettere il risultato nell’intera stanza.
  • Quando arriverai all’ultima fila di assi, può essere che le assi vadano tagliate anche longitudinalmente; per farlo, utilizza una sega circolare o seghetto alternativo.

Durante la posa, potranno capitarti delle tubazioni che sporgono all’interno della stanza. In questo caso, tutto quello che devi fare è tracciare con una matita sul laminato il diametro del tubo, maggiorato di circa 10 mm, e procedere quindi al taglio dell’asse utilizzando una punta da trapano Forstner.

Un punto che potrebbe presentare delle criticità è rappresentato dal telaio delle porte; questo potrà essere accorciato della dimensione dello spessore di un pannello utilizzando una sega a immersione. In questo modo potrai posare il laminato infilandolo sotto al telaio, senza che vi siano difficoltà di scorrimento della porta sulla pavimentazione.

Prima di procedere al taglio di un’asse, prendi con cura le misure aiutandoti con una matita per segnare i punti di taglio. Con un martello o un ceppo da battitura potrai inoltre facilmente incastrare le assi una nell’altra.
Image icon

COMPLETA E RIFINISCI IL LAVORO APPLICANDO ZOCCOLINI E PROFILI COPRI-SOGLIA.

  • Applica gli zoccolini; sceglili abbinati al tuo laminato o, in alternativa, acquistali grezzi per poi colorarli con la vernice che preferisci. Con una sega per tagli obliqui potrai facilmente ottenere i vari pezzi necessari a percorrere il perimetro della stanza.
  • Infine, con i profili copri-soglia potrai nascondere in modo rapido ed esteticamente gradevole le giunzioni tra la tua pavimentazione e il laminato della stanza attigua o altri tipi di pavimentazione, come ad esempio una moquette.

Ci siamo!

Il tuo pavimento è pronto. Soddisfatto? Pronto a invitare amici e parenti?

Ovviamente, tutto l’arredamento della tua stanza dovrà essere rivisto anche in base al laminato scelto. Proprio perché molto versatili, infatti, è opportuno che ogni laminato sia perfettamente integrato nel contesto in cui si trova. In questo, un architetto potrebbe esserti di grande aiuto.

Perché non fare quattro chiacchiere insieme?

I consigli dell’Architetto

Image
Architetto e urbanista, sono nata a Pisticci, un piccolo paese della provincia di Matera.
Oggi, la mia professione mi permette di esprimere la mia passione verso l’ARCHITETTURA, in tutte le sue forme, dall’urbanistica all’edilizia, dal cantiere all’interior design.
Image
Architetto e urbanista, sono nata a Pisticci, un piccolo paese della provincia di Matera.
Oggi, la mia professione mi permette di esprimere la mia passione verso l’ARCHITETTURA, in tutte le sue forme, dall’urbanistica all’edilizia, dal cantiere all’interior design.

HAI DELLE DOMANDE O DELLE CURIOSITA’?

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

Vado a vivere in campagna
Vivere in campagna: per tanti, ai tempi di pandemia e coronavirus, un sogno. Una scelta di vita che, con qualche buon consiglio e la guida esperta di un professionista, sono sicura che sia alla portata di tutti. Scopri come, e progetta insieme a me la tua casa in campagna!

Luce e design: arredare con la luce
La luce riveste un ruolo fondamentale in Architettura: è indispensabile per due motivi. Il primo è legato all’utilità, poiché deve soddisfare precise necessità di potenza, dislocazione e sicurezza dei luoghi; il secondo estetico, essendo l’unica responsabile dell’atmosfera dei luoghi. Installare la giusta luce nel giusto posto può fare la differenza. Scopriamo insieme come fare.

Rivestire per arredare (e decorare): la boiserie
Molto popolare nella Francia del XVI e del XVII secolo, la boiserie sta oggi riscoprendo una seconda giovinezza, grazie a un impiego sempre più diffuso come vero e proprio elemento d'arredo, capace di conferire stile e personalità agli ambienti in cui viene utilizzato. Scopriamone insieme pro e contro.

PROGETTA TU

CREA IL TUO PROGETTO SU MISURA

PROGETTA TU

CREA IL TUO PROGETTO SU MISURA

Comments
Share
Marina D'Onofrio