UN INFISSO È (QUASI) PER SEMPRE

LEGNO, ALLUMINIO, PVC.
LA MIA GUIDA PRATICA PER DISTRICARSI NELLA SCELTA DELL’INFISSO PIÙ INDICATO PER LA PROPRIA ABITAZIONE.

UN INFISSO È (QUASI) PER SEMPRE

LEGNO, ALLUMINIO, PVC.
LA MIA GUIDA PRATICA PER DISTRICARSI NELLA SCELTA DELL’INFISSO PIÙ INDICATO PER LA PROPRIA ABITAZIONE.

Sia nel caso che tu stia valutando l’acquisto di una nuova abitazione, sia nel caso tu stia procedendo alla ristrutturazione della tua attuale casa, un aspetto molto importante, da valutare con attenzione, è quello relativo alla scelta degli infissi.

Non si tratta solo di un vezzo estetico: oltre ad essere elementi d’arredo fondamentali nel contesto di una casa, gli infissi giocano, infatti, un ruolo chiave nel garantirti confort e benessere nel tempo.

Tieni presente, infatti, che in inverno gli “spifferi” di porte e finestre causano, in media, la dispersione del 23% dell’energia utilizzata per riscaldare un’abitazione. Infissi vecchi, o non adeguati, saranno, quindi, causa di temperature più rigide e di spese di riscaldamento nettamente più elevate. Al tempo stesso, in estate, infissi di qualità contribuiranno a mantenere gli ambienti più freschi e più confortevoli da vivere.

Ad oggi sul mercato esistono diverse soluzioni di infissi; oltre agli infissi in acciaio, che sono indicati per spazi unici, rivestendo talvolta anche un ruolo chiave (sono essi stessi elemento d’arredo), ma con costi decisamente elevati, le soluzioni più classiche sono rappresentate dagli infissi in PVC, in alluminio e in legno.

Vediamone insieme pro e contro.

Gli infissi in PVC hanno un ottimo rapporto prezzo – capacità di isolamento termico, e sono particolarmente indicati per finestre di piccole dimensioni.

Negli ultimi anni, gli infissi in PVC stanno conquistando fette sempre più alte di mercato. I vantaggi di questa soluzione sono molteplici:

  • il costo estremamente contenuto, a fronte di bassi costi di manutenzione e di una buona durata nel tempo. Un infisso in PVC di buona qualità può durare infatti fino a 25-30 anni: sicuramente meno di un infisso in alluminio o legno, ma a un costo decisamente inferiore;
  • l’alta capacità di isolamento termico, e quindi l’elevata efficacia nel ridurre la dispersione di calore garantendo al tempo stesso un buon risparmio economico;
  • la sensazione di calore al tatto, che è apprezzata da molti utenti.

Per contro, questa tipologia di infissi presenta alcuni limiti:

  • la ridotta gamma cromatica disponibile sul mercato;
  • la scarsa resistenza meccanica e l’elevata dilatazione, in particolar modo per quel che riguarda le colorazioni più scure.

Quest’ultimo punto, in particolare, li rende maggiormente indicati per infissi di piccole dimensioni e con ridotta esposizione al sole; inoltre in molte zone d’Italia sono già classificati come “rifiuti speciali”, rendendone molto costoso (e poco eco-compatibile) il loro smaltimento.

Per riassumere, gli infissi in PVC rappresentano senza dubbio una buona soluzione per chi non ha particolari pretese a livello cromatico o finestre particolarmente grandi e soleggiate nella propria abitazione; tuttavia non offrono le stesse potenzialità del legno o dell’alluminio in termini di arredamento. La scelta è decisamente sconsigliata per chi ha un animo green.

Gli infissi in alluminio consentono di creare arredamenti minimal estremamente eleganti e hanno una elevatissima durata nel tempo.

La seconda soluzione da valutare, in termini di infissi, è rappresentata dall’alluminio. I vantaggi di questo prodotto sono molteplici:

  • una elevatissima durata nel tempo: un infisso in alluminio può durare anche 60 anni mantenendo inalterata la sua funzionalità;
  • l’assenza di lavori di manutenzione necessari;
  • la possibilità di realizzare finestre e porte finestre molto sottili, anche di grandi dimensioni, con un design minimal ed elegante e senza nessun problema meccanico o di stabilità. In questo senso, gli infissi in alluminio sono la scelta ideale per realizzare finestre “tutto vetro”;
  • la possibilità di realizzare ante uniche, senza montanti, dando maggiore luminosità alla propria casa;
  • l’ampia gamma di colorazioni disponibile sul mercato.
Gli infissi in alluminio sono particolarmente indicati per grandi finestre dal design minimal ed elegante.

 

Due sono i principali limiti di questa soluzione. Innanzi tutto il costo, che può essere anche del 40% maggiore rispetto a una soluzione in PVC.

In secondo luogo si tratta di un materiale freddo al tatto: una sensazione non sempre gradita ai miei clienti, che in alcuni casi ha portato a scartare questa soluzione.

In definitiva, disponendo di un buon budget di spesa, l’alluminio è la scelta giusta per chi deve arredare spazi molto ampi e desidera una casa luminosa dal design minimale.

Gli infissi in legno sono una soluzione estremamente duratura nel tempo, capace di donare calore ed eleganza alla tua abitazione.

Infine, l’ultima soluzione possibile è rappresentata dagli infissi in legno. Questi sono indubbiamente più costosi delle alternative viste in precedenza: il legno richiede lavori periodici di manutenzione, perché sia mantenuto in buono stato.

Detto questo, un infisso in legno ha sicuramente numerosi vantaggi che possono far pendere la scelta dalla sua parte:

  • garantisce un elevatissimo isolamento termico;
  • ha una durata pressoché infinita nel tempo, a patto di fare i lavori di manutenzione necessari: non è raro imbattersi in ville di pregio dell’800 ancora con gli infissi originali;
  • dona calore ed eleganza agli spazi in cui viene utilizzato.
Il legno è la soluzione più indicata per infissi di pregio.

 

A fronte di un budget di spesa decisamente più elevato, gli infissi in legno sono, quindi, la scelta ideale per ambienti di pregio, dalle finiture eleganti e raffinate. Inoltre, essendo una soluzione completamente eco-sostenibile ed eco-compatibile, è particolarmente indicata per chi fa del green una filosofia di vita.

E tu?

Stai pensando di dare un nuovo look ai tuoi spazi?

Se hai bisogno di un aiuto per scegliere gli infissi, scrivimi.

I consigli dell’Architetto

Image
Architetto e urbanista, sono nata a Pisticci, un piccolo paese della provincia di Matera.
Oggi, la mia professione mi permette di esprimere la mia passione verso l’ARCHITETTURA, in tutte le sue forme, dall’urbanistica all’edilizia, dal cantiere all’interior design.
Image
Architetto e urbanista, sono nata a Pisticci, un piccolo paese della provincia di Matera.
Oggi, la mia professione mi permette di esprimere la mia passione verso l’ARCHITETTURA, in tutte le sue forme, dall’urbanistica all’edilizia, dal cantiere all’interior design.

HAI DELLE DOMANDE O DELLE CURIOSITA’?

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE

Vado a vivere in campagna
Vivere in campagna: per tanti, ai tempi di pandemia e coronavirus, un sogno. Una scelta di vita che, con qualche buon consiglio e la guida esperta di un professionista, sono sicura che sia alla portata di tutti. Scopri come, e progetta insieme a me la tua casa in campagna!

Luce e design: arredare con la luce
La luce riveste un ruolo fondamentale in Architettura: è indispensabile per due motivi. Il primo è legato all’utilità, poiché deve soddisfare precise necessità di potenza, dislocazione e sicurezza dei luoghi; il secondo estetico, essendo l’unica responsabile dell’atmosfera dei luoghi. Installare la giusta luce nel giusto posto può fare la differenza. Scopriamo insieme come fare.

Rivestire per arredare (e decorare): la boiserie
Molto popolare nella Francia del XVI e del XVII secolo, la boiserie sta oggi riscoprendo una seconda giovinezza, grazie a un impiego sempre più diffuso come vero e proprio elemento d'arredo, capace di conferire stile e personalità agli ambienti in cui viene utilizzato. Scopriamone insieme pro e contro.

PROGETTA TU

CREA IL TUO PROGETTO SU MISURA

PROGETTA TU

CREA IL TUO PROGETTO SU MISURA

Comments
Share
Marina D'Onofrio